I migliori prodotti per capelli danneggiati selezionati da FeelYourLook

La maggior parte dei capelli danneggiati ha alle spalle una storia di piccoli maltrattamenti che accumulandosi hanno finito per creare danni sempre più consistenti.

Quali sono le cause dei capelli danneggiati?

Tra le principali cause c’è l’uso scorretto di strumenti quali spazzole, phon, ferri arricciacapelli o il ricorso a trattamenti chimici troppo frequenti, come colorazioni, decolorazioni e/o permanenti.

capelli danneggiati dalla decolorazione

In alcuni casi, la colpa si può attribuire unicamente ad una cura inadeguata e con prodotti di scarsa qualità.

Col tempo i trattamenti aggressivi, come ad esempio la decolorazione, seccano i capelli, le cuticole per loro natura lisce diventano ruvide, i capelli cominciano a diventare fragili e compaiono le doppie punte.

capelli-danneggiati-sfibrati

Rimedi per capelli bruciati

Assicurarsi di usare uno shampoo per capelli danneggiati e di massaggiare delicatamente mentre lo si applica sui capelli bagnati; sfregare con troppa forza mentre si lavano i capelli li rende semplicemente più difficili da pettinare in seguito. Sciacquare lo shampoo con acqua abbondante.

I capelli danneggiati hanno bisogno di un balsamo o di una maschera dopo ogni shampoo.

In particolare è necessario applicare il prodotto sulle punte più danneggiate e lasciarlo agire qualche minuto prima di risciacquarlo.

capelli bruciati e danneggiati

Durante lo shampoo i capelli si gonfiano e di conseguenza i capelli appena lavati sono particolarmente sensibili. Dopo lo shampoo non asciugare i capelli sfregandoli con vigore ma piuttosto avvolgerli in un asciugamano a mo’ di turbante.

Successivamente pettinare i capelli ancora bagnati con un pettine a denti larghi, tenendoli alla radice. In questo modo si è più delicati sulle radici.

La cosa migliore è lasciar asciugare i capelli all’aria ma in caso non sia possibile, è consigliabile usare un phon alla massima potenza, evitando però di impostare un livello di calore superiore a quello medio.

In questo modo l’esposizione al phon e il pericolo che i capelli si secchino vengono mantenuti al minimo.

Almeno per un mese è bene evitare strumenti che producono una grande quantità di calore come piastre per lisciare i capelli, ferri arricciacapelli o bigodini termici.

Non dimenticare inoltre che i trattamenti chimici come la colorazione, la decolorazione o la permanente danneggiano ulteriormente i capelli già rovinati, per cui è bene evitarli per alcuni mesi.

I migliori prodotti per capelli danneggiati

I trattamenti che consigliamo per riparare i capelli danneggiati sono Olaplex Perfector n. 3, da utilizzare sui capelli bagnati con acqua, lasciare in posa 15 minuti, poi sciacquare e procedere al lavaggio con lo shampoo abituale. I risultati,ottimi, saranno visibile sin dalla prima applicazione.

Olaplex

In alternativa suggeriamo i prodotti di L’Oreal PRO FIBER, l’innovativo trattamento Intenso di Riparazione a lunga durata, per tutti i tipi di capelli sensibilizzati.

Pro Fiber lavora su 3 livelli di capelli sensibilizzati: Secchi, Danneggiati, Molto Danneggiati.

ProFiber-ImmagineProdotti

  1. Da capelli fini a medi e leggermente sensibilizzati consigliamo la linea Rectify.
  2. Da capelli fini a medi, sensibilizzati e danneggiati consigliamo la linea Restore.
  3. Capelli da medi a spessi e molto danneggiati consigliamo la linea Reconstruct.

Con questi accorgimenti ed indicazioni i tuoi capelli torneranno al loro splendore. La prossima volta NON parleremo più di capelli bruciati!

Scopri tutti i prodotti per curare i capelli danneggiati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *