10 Rimedi per capelli elettrizzati

Vento, pioggia, aria umida? Sono i peggiori nemici dei nostri capelli. Se volete domare i capelli elettrici e combattere quel fastidioso effetto crespo, i nostri consigli vi aspettano!

Tenere i capelli a bada è un’impresa con cui combattere ogni volta che si deve uscire di casa. La cura per i capelli non è affare da poco e in questa stagione poi la lotta si fa continua.

Altro che lisci come la seta: a volte i capelli elettrizzati diventano crespi come la paglia!

Quali sono le cause dei capelli elettrici?

A causa delle condizioni climatiche, come vento, freddo, pioggia, aria secca oppure umida, il fenomeno dei capelli crespi si manifesta frequentemente.

Purtroppo oltre agli agenti atmosferici i capelli tendono ad elettrizzarsi dopo averli lavati, soprattutto se questi sono più fini e sfibrati. L’effetto? I famigerati capelli elettrici.

Per non parlare di quando svolazzano verso l’alto nell’aria, aderiscono agli abiti e una piega domabile è assolutamente impraticabile. E addio pettinature ordinate!

capelli elettrici

Ecco i nostri consigli per porre rimedio ai capelli elettrici:

1 – Un rimedio efficace è da ricercarsi nella lacca che non va vaporizzata sull’intera chioma ma sul pettine o sulla spazzola piatta passando le setole tra i capelli

Attenzione a non esagerare con la quantità della lacca perché si rischia di ottenere un effetto esteticamente poco gradevole, in quanto tra i suoi ingredienti è presente l’alcool, che sui capelli già disidratati li seccherebbe ulteriormente amplificando il problema.

2 – Molta gente pensa che le spazzole o i pettini siano tutti uguali, invece no.

Altro metodo alla lotta contro il crespo, potrebbe essere l’utilizzo di una spazzola con setole naturali o in legno anziché in plastica. Questo perché le spazzole in fibre naturali agiscono diffondendo il sebo tra i capelli, il quale coprendo ogni ciocca blocca l’umidità e previene una buona dose di elettricità. Il loro impiego assicura risultati ottimali!

3 – Un altro rimedio utile per una battaglia “dell’ultimo minuto” è la crema idratante.

Questo strumento può aiutarci nell’intento di ridurre l’effetto elettrizzato presente sui nostri capelli.

Dopo aver spalmato la crema idratante sulle mani, sempre in quantità contenute, lasciamo che sia assorba e poi accarezziamo i capelli in maniera tale da eliminare l’effetto crespo senza appesantire, né tanto meno ungere la nostra chioma.

4 – Le soluzioni migliori per contrastare questo fenomeno sono gli oli e i sieri anti-crespo.

Circa i primi, ce ne sono molti e tra i più funzionali troviamo quelli con texture leggera e quelli dall’effetto protettivo a base di Argan.

Per quanto riguarda i sieri possiamo anche riconoscerli dalla dicitura anti-frizz riportata sulla confezione. La maggior parte di questi è efficace per qualsiasi tipo di capelli, sia lisci che ondulati, per i ricci solitamente vi sono linee dedicate, contenenti ingredienti più oleosi e texture più consistenti. Questi prodotti si spruzzano sui capelli umidi, prima di asciugarli e di dar loro la piega desiderata.

5 – Anche il phon per asciugare i capelli può combattere l’effetto statico dai capelli.

Tutto sta nell’abbandonare i vecchi phon e passare ai nuovi modelli contenenti al loro interno un dispositivo che emette ioni. Queste particelle insieme al getto caldo rilasciano sostanze che idratano il capello e richiudono le cuticole che, se lasciate aperte, sono sensibilissime all’umidità. In tal modo l’effetto crespo è scongiurato e i capelli morbidi e lucenti sono assicurati.

Ricordate di non utilizzare l’asciugacapelli ad una temperatura elevata: eccessivo calore provoca il rigonfiamento delle cuticole, meglio impostarlo ad una temperatura media.

capelli elettrizzati

6 – Quando finite di lavare i capelli non frizionateli eccessivamente con l’asciugamano.

Cosa accade? Lo sfregamento eccessivo è tra le cause principali dell’elettricità dei capelli. Tra le limitazioni vi è anche quello di moderare lo sfregamento del cuoio capelluto durante il lavaggio stesso. A lavaggio terminato strofinate energicamente con un telo di spugna, che ha il solo compito di arruffare la cuticola, e passate all’utilizzo del phon. Persino avvolgere il telo in testa come fosse un turbante è sbagliato, in quanto trattiene umidità favorendo il crespo. Se proprio non potete fare a meno del turbante, utilizzate i nuovi teli in microfibra.

7 – Stirare i capelli ad alte temperature, sia con il phon che con la piastra, può contribuire ad aumentare l’elettrostaticità dei nostri capelli, regalandoci una piega tutt’ altro che domata.

Quando utilizzate la piastra accertatevi che sia regolata ad una bassa temperatura, passatela non partendo mai dalla radice ma insistendo sulla lunghezza, ovvero su quella parte che precede le punte.

8 – Quando acquistate lo shampoo controllate che non sia troppo aggressivo.

Con questo si intende il suo essere eccessivamente aggressivo nella pulizia, tanto da eliminare anche la componente grassa necessaria al capello stesso. A peggiorare la situazione vi sono anche i lavaggi troppo frequenti e l’abbondare con le quantità di shampoo utilizzato.

Nel primo caso se avete i capelli fini potete lavarli ogni 2 giorni, se al contrario sono spessi anche ogni 3-4 giorni.

Circa la quantità di prodotto che impieghiamo è sempre meglio non eccedere e diluire con acqua lo shampoo nel momento in cui lo versiamo sul palmo della mano o ancor meglio in un contenitore per evitare che si disperda.

9 – Quando asciugate i capelli evitate di farlo nel bagno afoso e pieno di umidità in cui avete appena fatto la doccia.

L’effetto che otterreste sarebbe lo stesso di una giornata piovosa, per cui cambiate stanza e spegnete il phon solo quando i capelli saranno completamente asciutti. Importante è proprio il concetto secondo cui bisognerebbe avere in casa una giusta umidità, per ciò potrebbero essere efficaci gli umidificatori o anche i contenitori da appoggiare sui caloriferi contenenti acqua e magari anche qualche goccia di olio profumato!

10 – Evitare il passaggio del balsamo dopo aver fatto lo shampoo non contrasta l’effetto elettrizzato dei capelli, anzi!

Il balsamo, così come lo traduce l’inglese col termine conditioner, indica in italiano la sua azione condizionante. In effetti, così come consigliano gli hair stilyst la sua funzione è quella di condizionare la fibra capillare, quindi disciplinarla e lisciarla.

Con questi 10 rimedi, potrai dire finalmente: addio capelli elettrici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *