Tiger Eye il colore cult del 2017

Si chiama tiger eye ed è una variante del castano caldo con sfumature caramello: ecco il colore di capelli più cult dell’anno 2017.

Dopo il chocolate mauve – il castano dalle sfumature malva – ecco in arrivo un nuovo trend perfetto per le more, le predilette dalla moda capelli 2017.

Si tratta del Tiger eye, un mix tra castano e biondo caldo, con riflessi caramello, realizzato con la tecnica del balayage per un effetto sfumato, deciso e naturale al tempo stesso.

Il nome viene dall’omonima pietra preziosa di cui ne riproduce il colore: una sorta di miele intenso, dalle sfumature ambrate e dorate.

Il risultato è una tinta luminosa e calda, pensata per suggerire armonia e movimento alle chiome castane grazie a un’ondulatura naturale garantita appunto dallo tecnica dello sfumato.

Capelli ondulati, come farli? Il look ideale per valorizzare capelli Tiger eye!

L’hairstyle ideale per valorizzare al meglio questa tinta calda e luminosa è senza dubbio un mosso ondulato, concentrato soprattutto sulle lunghezze, magari abbinato a un make-up tono su tono. Questa soluzione è perfetta sia per chi ha capelli lunghi sia per chi sfoggia long bob o tagli di media lunghezza.

tiger eye colore capelli

Tiger eye hair: a chi stanno bene?

Questo colore, tra le tinte top del 2017, è indicato soprattutto per chi ha una carnagione olivastra o una base castana e dai riflessi ramati.

Inoltre, basandosi su una tecnica di decolorazione come quella del balayage, la tinta tiger eye si presta per realizzare un perfetto hair contoruring.

Grazie infatti alle schiariture e ai punti luce, concentrati soprattutto sulle lunghezze e sulle punte, si possono smussare e armonizzare lineamenti e tratti del viso, proprio come avviene con il make-up.

Se si ha un viso tondo, ad esempio, le schiariture dovrebbero essere concentrate nella parte alta, mantenendo invece le sfumature più scure sulle lunghezze, così da rendere il volto più fine.
Chi ha un viso lungo e rettangolare, dovrà optare invece per delle schiariture sui lati così da addolcire le proporzioni e smussare le mascelle pronunciate.

E quali sono invece i tagli più adatti per fare l’effetto Tiger Eye?

Ovviamente il lungo ondulato resta l’hairstyle più indicato per valorizzare al meglio questo tipo di colore. Ma anche il long bob, il wob e lo swag – tra i cult dell’autunno inverno 2016-2017 – si prestano molto per sfoggiare un tiger eye degno di nota.

E con i tagli di capelli corti?

Pixie cut dal ciuffo importante oppure bob cortissimi in cui si punta tutto su contrasti e asimmetrie.

Come fare l’effetto Tiger Eye con la tecnica Balayage

Balayage è la tecnica della decolorazione naturale per antonomasia.
Come accennato, il tiger eye si realizza con la tecnica del balayage, un metodo di decolorazione che concentra le schiariture sulla lunghezza e sulle punte per un effetto deciso e uniforme al tempo stesso, che riproduce l’effetto naturale del sole.

Grazie a questa tecnica, il contrasto con la base più scura, risulterà visibile senza essere eccessivo.

Ad una prima decolorazione, applicata su lunghezze e punte, seguirà infatti una colorazione per rendere più naturale e uniforme l’effetto.

Ed è proprio questo secondo passo a differenziarlo dallo shatush.

Tiger eye, le celebrities che sfoggiano il colore top del 2017.

Sono molte le star che scelgono di illuminare il proprio castano con schiariture color miele e caramello.

Da Jessica Alba a Jennifer Lopez, fino alla modella Chrissy Teigen: sono tra le top celebrities a sfoggiare il tiger eye, che ben si sposa con la loro carnagione olivastra e la forma del viso.

E tu cosa aspetti a fare i capelli Tiger Eye?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *